sabato 10 ottobre 2015

Qui, al bordo di quello che sappiamo



La nostra conoscenza del mondo continua a crescere.

Ci sono frontiere, dove stiamo imparando, e brucia il nostro desiderio di sapere. Sono nelle profondità più minute del tessuto dello spazio, nelle origini del cosmo, nella natura del tempo, nel fato dei buchi neri, e nel funzionamento del nostro stesso pensiero. 

Qui, sul bordo di quello che sappiamo, a contatto con l'oceano di quanto non sappiamo, brillano il mistero del bordo, la bellezza del mondo, e ci lasciano senza fiato. 

(Carlo Rovelli,  Sette brevi lezioni di fisica, Adelphi) 

Nessun commento:

Posta un commento