sabato 18 ottobre 2014

Basho: quando incontro un viandante

Ho soltanto due desideri: trovare un buon rifugio per la notte e sandali che si adattino ai miei piedi.

Il mio umore cambia di ora in ora, di giorno in giorno i miei sentimenti si rinnovano. Provo un'infinita gioia quando incontro un viandante che abbia, sia pur in limitata misura, eleganza d'animo. 

Foss'anche uno che solitamente eviterei detestandone le idee antiquate e la rigidità spirituale, se l'incontro lungo un sentiero di campagna camminiamo fianco a fianco conversando, e se lo scopro in una capanna ricoperta di mugura, provo un'indicibile gioia, come se scoprissi una gemma tra i sassi oppure oro nel fango, e annoto l'incontro ripromettendomi di riferirne in seguito in modo più esteso: questa è una delle delizie del viaggiare.

(da Basho, Piccolo manoscritto nella bisaccia, SE)

Nessun commento:

Posta un commento