domenica 1 dicembre 2013

La vita privata e la scopertà della comodità

Volendo riassumerla in una frase, si potrebbe dire che la storia della vita privata è la storia dell'agio conquistato con lentezza.

Fino al diciottesimo secolo, l'idea di stare comodi a casa propria era così sconosciuta che non esisteva nemmeno una parola per descriverla. Il termine "confortable" significava semplicemente "capace di essere consolato".

Il conforto era qualcosa che si offriva a chi era ferito o angosciato. Il primo a usare la parola nel senso moderno fu lo scrittore Horace Walpole, che nel 1770, in una lettera a un amico, osservava che una certa Mrs White lo accudiva nel migliore dei modi, facendolo sentire "il più comodo possibile".

All'inizio del diciannovesimo secolo tutti parlavano di case comode o vite comode, ma prima dell'epoca di Walpole non lo faceva nessuno.

(Bill Bryson, Breve storia della vita privata, Guanda)

Nessun commento:

Posta un commento