giovedì 8 dicembre 2011

E voi come li sistemate i vostri libri?

Avete un pomeriggio libero e avete deciso di mettere a posto i vostri libri. Non avete un pomeriggio libero, ma se non mettete a posto la libreria saranno i libri a mettere a posto voi... In ognuna delle due possibilità, mettetevi all'opera con animo sereno...

Così ragiona Stefano Bartezzaghi su Repubblica, sollevando la vecchia e mai troppo dibattuta questione dell'ordine da dare ai nostri libri.

E voi, come li sistemate nella vostra libreria? Pura casualità - non ci credo - o un qualche criterio più o meno logico, più o meno applicato con coerenza?

Per esempio, il colore. C'è anche chi ha deciso di ordinarli così i suoi libri. Lo scaffale rosso, quelle verde, quello blu.... Esteticamente può valere la pena, anche se, con Bartezzaghi, è evidente che sia pratica che gli intellettuali considerano in genere troppo frivola, degna di coloro che comprano i libri a metro perché facciano bella figura in salotto.


Oppure per collana, forse un giusto compromesso con le esigenze del libro oggetto, anche se perfino Georges Perec aveva da ridire con questo criterio troppo editore-centrico.

Oppure per anno di uscita, o per nazionalità dell'autore, o per genere, o anche per argomento - ma si può davvero classificare per argomento? - o forse assai più banalmente per ordine alfabetico.

Chissà come ve la siete cavata, ma in ogni caso non è male il consiglio che ci offre Bartezzaghi (che non a caso scrive questa cosa nella pagina di Repubblica dedicata ai piaceri):

Qualsiasi criterio si sia adottato, sarebbe importante cambiarlo, dopo un po'. Così si ritrovano libri che non si ricordava di possedere.

(e ci sarebbe anche una seconda ragione, che però merita un ragionamento a parte, e un altro post....)

5 commenti:

  1. Io credo che al di là di ogni logica, sarebbe molto più interessante sistemare i nostri volumi insieme a chi se ne intende! fare un pò come un circolo letterale in cui si discute, propone, si legge e si sitemano a turni i propri volumi insieme. Sarebbe bello no?

    RispondiElimina
  2. Io sistemo per genere e autore...ogni genere molto spesso nella mia libreria ha una saga...quindi faccio:
    Genere, autore e saga( ovviamente in base alle preferenze.)
    Non mi piace il caos nella libreria, l'unica cosa ordinata nella mia stanza!è un luogo quasi sacro e quindi deve avere un senso per così dire^.^

    RispondiElimina
  3. a volte mi piace sistemare i libri per autore.... ma adoro vedere i miei libri anche sistemati per casa editrice.....

    RispondiElimina
  4. io li sistemo per argomento: i libri di arte con i libri di arte;quelli di letteratura italiana con letteratura italiana, quelli di letteratura straniera con quelli simili; biografie insieme; ebraistica insieme e così via...

    RispondiElimina
  5. Dovrò farlo presto,almeno un lavoro di spolvero e riorganizzazione:ora è caos,o quasi.
    Due librerie piccole: una per dizionati atlanti e consultazioni in genere-carte geografiche-guide e volumi geofotografici,la seconda per cucina,manuali (faidate,fotografia ,pittura)
    La libreria 'vera' è organizzata per generi-narrativa, poesia,saggi,storia,arte,ma non ho regole rigidissime,perchè i libri aumentano e il poco spazio mi costringe a mischiare le carte...

    RispondiElimina