venerdì 13 agosto 2010

L'uomo di cinema e l'unico viaggio possibile



C'è un solo viaggio possibile: quello che facciamo nel nostro mondo interiore.
Non credo che si possa viaggiare di più nel nostro pianeta.
Così come non credo che si viaggi per tornare.
L'uomo non può tornare mai allo stesso punto da cui è partito,perchè, nel frattempo, lui stesso è cambiato.
Da sè stessi non si può fuggire.
Tutto quello che siamo lo portiamo con noi nel viaggio.
Portiamo con noi la casa della nostra anima, come fa una tartaruga con la sua corazza.
In verità, il viaggio attraverso i paesi del mondo è per l'uomo un viaggio simbolico.
Ovunque vada è la propria anima che sta cercando.
Per questo l'uomo deve poter viaggiare. 

 Mi piacerebbe che tutti coloro che in questi giorni sono in viaggio potessero farsi accompagnare da queste parole.  Ce le ha lasciate un grande uomo di cinema che sapeva scavare nell'anima, Andrej Tarkovskij.

Nessun commento:

Posta un commento