mercoledì 28 aprile 2010

Con Gianni Mura nella Francia del Tour



Tanto la corsa langue, e c'interessa di più sapere dove vanno a finire i poeti, quando muoiono

I Tour de France di Gianni Mura stanno tutti in frasi come queste, perché una tappa non è solo una tappa, è molte altre cose che solo alla fine porteranno una ruota davanti alle altre a tagliare il traguardo, sono sciabolate di poesia, indugi enogastronomici, riflessioni morali, citazioni colte, piaceri dei sensi e quant'altro.

Solo un piccolo assaggio:

Si va avanti per un assaggio, e per bere Calvados, naturalmente, come farebbe il commissario Maigret. Devo confessare che continuo a frequentare posti che avrebbe frequentato Maigret e che mangio cose che piacevano a lui e del resto, senza farlo apposta, piacciono anche a me: spezzatino con piselli, una parte del vitello che si chama onglet, in italiano non so, con gli scalogni, e trippe alla maniera di Caen,e caraffe di vino sfuso (non sempre però). Solo girando per le strade piccole e sostando in strani bar-tabaccherie-ristoranti-alberghi, magari con tre camere, si ha la sensazione di capire la Francia, o almeno di capire Simenon, mi voglio rovinare, uno dei più grandi scrittori del secolo. Qualcuno arriverà a dirlo fra cent'anni

Poi c'è anche la corsa, ovviamente, soprattutto la corsa, in questa antologia uscita per Minimum Fax dei più bei pezzi scritti da Mura inviato speciale. C'è tutto il Tour,sublime e spietato, poesia e fatica, gloria e bassezza.

Per chi ama il ciclismo, un libro necessario. Per chi ama la Francia, una sorpresa. Per tutti gli altri, un libro che è un piacere leggere sognando i campi di lavanda della Provenza o l'aria pulita dei Pirenei.

1 commento:

  1. “Personae. Arti e Comunicazione”, confidando di farLe cosa gradita, si pregia segnalarLe la recente pubblicazione del volume Tentativi di certezza. Poesie 1999-2009 di Maura Del Serra.

    Con ogni buon augurio

    Maura Del Serra - Tentativi di certezza. Poesie 1999-2009 - Venezia, Marsilio, 2010.
    Dopo la summa quarantennale de L'opera del vento (2006), questo volume raccoglie le poesie scritte dal 1999 al 2009 da Maura Del Serra, una delle voci più alte e profonde del panorama poetico contemporaneo.
    Nutrita con intensità empatica e dialogica dalle radici culturali e sapienziali dell'Occidente, nel loro intersecarsi con le vene più feconde delle tradizioni orientali, la poesia della Del Serra prosegue qui, con affascinante ricchezza stilistica, il suo viaggio testimoniale intimo e cosmico nella condizione umana, attraverso un denso e polifonico ventaglio di temi, luoghi, voci e ritratti, in cui l'esperienza personale (spesso umorosamente familiare) si fa corale e collettiva.
    Percorsa dal costante agonismo tra assolutezza metatemporale della rivelazione e tenebre della violenza storica, fulgore amoroso della gioia e angoscia tragica della sventura, solitudine identitaria e unanimismo creaturale, questa poesia è tesa, con un ethos appassionato e rigoroso - che nell'ultima parte del libro si concentra in forme aforismatiche e neo-mitologiche - alla ricerca del logos invisibile della realtà visibile, nel multiforme paesaggio di segni conoscitivi che ci dà e ci chiede senso

    Maura Del Serra, poetessa, drammaturga, critico letterario e traduttrice (dal latino, tedesco, inglese, francese e spagnolo), è comparatista nell'Università di Firenze.
    Ha pubblicato nove raccolte poetiche; l'antologia Corale (Roma, Newton Compton, 1995) e L'opera del vento (Venezia, Marsilio, 2006) che raccoglie tutte le poesie precedentemente edite e una scelta di inedite.
    Ha dedicato numerosi volumi e saggi a poeti e scrittori italiani ed europei, e ha curato alcune antologie, fra cui Kore. Iniziazioni femminili - Antologia di racconti contemporanei (Firenze, Le Lettere, 1997), Poesia e lavoro nella cultura occidentale (Roma, Edizione del Giano, 2007).
    È autrice di quindici testi teatrali, ambientati dal periodo ellenistico alla contemporaneità.
    Per la sua attività ha ricevuto importanti riconoscimenti nazionali ed internazionali.
    Nell'anno 2000 le è stato assegnato il Premio della Cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri
    Suoi testi poetici e drammaturgici sono stati tradotti nelle principali lingue europee.

    Web site: www.nuovorinascimento.org (Pagine di Maura Del Serra)

    RispondiElimina